mercoledì 22 luglio 2009

QUADERNO MATEMATICA - MILLI

Dopo il quadernino delle regole d'italiano è stato pubblicato il quedernino delle regole di matematica. Entrambi sono ottimi strumenti per il lavoro con i bambini con disturbi specifici dell'apprendimento, non solo, i quedernini possono essere utlizzati con qualunque bambino e adottati per l'intera classe.


Il qudernino ha 160 pagine suddivise nei seguenti argomenti:


• ARITMETICA
• GEOMETRIA
• PROBLEMI
• SCHEDE ALLEGATE

Le pagine sono staccabili in quanto il quadernino è ad anelli. Il carattere di scrittura utilizzato è adatto agli alunni con DSA riducendo le difficoltà di lettura. gli argomenti sono facilmente consultabili grazie a delle linguette che richiamano il colore del contenuto trattato.

Il quadernino può essere ordinato scrivendo direttamente a Milli a questo indirizzo damilli@alice.it il costo è di 15 euro.

INOLTRE PER CHI E' DI MILANO E HINTERLAND POTRA' ACQUISTARLO DIRETTAMENTE E ASSISTERE AL DIBATTITO DURANTE LA FESTA IL 19 SETTEMBRE AD ALBAIRATE.

QUI POTETE SCARICARE ANCHE L'INDICE DEL LIBRO PER CAPIRE MEGLIO GLI ARGOMENTI



TESTIMONIANZA DOLOROSA

G. è stato di nuovo bocciato.
Eh sì, l’hanno scorso il liceo psicopedagogico l’ha respinto perché, incapaci di capire, gli hanno consigliato di andare a lavorare la creta.......
Quindi scuola professionale, con molti inserimenti di ragazzi diversamente abili, anche dislessici, ma....... non è andata bene.
Ho incontrato una preside interessata ma non fermamente coinvolta, troppo indaffarata faceva affidamento su una coordinatrice di classe sensibile e buona ma senza nerbo nel senso che non ha saputo gestire, controllare e coinvolgere il resto dei professori che hanno fatto anarchicamente quel che volevano.
E dulcis in fundo professori che sono sensibili solo alle diverse abilità evidenti come handicap fisici e mentali tali da non lasciare dubbi.
Un dislessico adolescente si fa fatica a capirlo, ed è sempre meglio dire che è uno svogliato e che la sua rovina è una madre ansiosa..........
Non parliamo poi del professore che fa il professore come ripiego ad una carriera di geometra o di architetto che non ha decollato e quindi sfoga le sue frustrazioni sui ragazzi.
L'aver sollecitato, dopo mesi di indifferenza, l'attenersi alle normative ministeriali è stato controproducente, il polverone sollevato da questa madre ansiosa armata di certificazione e circolari disattese ha dato molto fastidio a chi voleva continuare il placido tran-tran; così il richiamo all’ordine è risultato un boomerang contro mio figlio, al quale è stato concesso quanto previsto in maniera subdola, sottolineando la differenza di trattamento rispetto ai suoi compagni e in un certo senso mettendolo alla berlina nascondendosi dietro la magnanimità.

Messo così alle strette, rabbrividisco al pensiero di quello che può essere passato per la mente di mio figlio, comunque così controllato nel reprimere la violenza da rifugiarsi (ovviamente in classe) in un mondo fantastico o nelle chiacchiere sterili perché neppure i compagni sanno seguirlo nei suoi discorsi sulla creazione, sui misteri della vita, sulle sfaccettature dei caratteri; gli hanno detto “ma che c’hai in testa i preti o sei tutto scemo?”

Eppure quando abbiamo parlato di un film nel quale era descritto un particolare telecomando che avrebbe potuto cambiare il corso degli eventi, alla richiesta di cosa avrebbe fatto lui con aggeggio dalle singolari capacità, ha detto “fermerei lo scorrere del tempo un quarto d’ora prima della campanella, terminerei il compito in classe con calma, ricopierei in bella e poi riattiverei il tempo, così potrei consegnare un compito finito ordinato e soprattutto senza farmelo strappare da sotto le mani..........!!

Le persone peggiori sono quelle che credono di sapere, quelle che dicono di aggiornarsi e poi scopri che hanno detto una bugia davanti al consiglio, preside compresa; infatti al corso della (...) per la dislessia, organizzato dalla referente, io c'ero, unico genitore, di fianco la professoressa di italiano, ma quel professore che sbandierava la sua partecipazione era assente!!!
Oppure la professoressa di storia dell’arte (materia orale), contenta di applicare le normative senza averle capite, tanto che durante il consiglio di classe definendo la verifica “scritta” di fine anno “perfetta: italiano corretto e corretto uso dei congiuntivi, argomento centrato e spiegato con sicurezza e padronanza, nessun errore di ortografia”, ha avuto il candore di dire che ha dovuto mettere 4 perché il ragazzo ha risposto ad una sola domanda su tre................

E così, purtroppo orgoglioso, piuttosto che elemosinare con promesse di studio attento e cambio di scuola (perché si è capito che se lo volevano togliere di sotto il naso) un giudizio sospeso, proprio sulle materie dei professori descritti prima, ha preferito farsi bocciare, certo non ha fatto bene, avrebbe dovuto battersi e non cadere nella trappola tesagli, ma un adolescente a volte non riesce a pianificare una lotta senza quartiere, e lui è fra quelli che, troppo insicuri senza stima di se, purtroppo si defilano.

Beh, che altro dire mio figlio quest'anno frequenterà per la terza volta il primo e stavolta in una scuola regionale specializzata in diverse abilità. Lui ha detto che, forse, questa scuola sarà in grado di capirlo, di dargli il tempo che gli necessita. Chissà che valore daranno a questo corso di istruzione......

La terapia di supporto psicologico, probabilmente perchè del servizio sanitario nazionale, procede con discontinuità (venti sedute dal luglio 2008 devono ancora terminare) e, fatalità, è mancante proprio in quei momenti in cui lui avrebbe maggior bisogno di sfogo e di sostegno.

La scorsa settimana, con grandi sacrifici, siamo riusciti a mandarlo al progetto Nave Italia tramite l'associazione AID: è stato un successo non solo per l'associazione ma più che altro per il fatto che quei 16 adolescenti recalcitranti e demotivati, conoscendosi hanno capito di essere “normali” (lui non è mai voluto venire in associazione o contattare qualche ragazzo DIS, anche perché il fratello stesso anche se con affetto ha commentato: “sai che imbarcata di sfigati!!”) e hanno acquisito quella sicurezza, che se non la dimenticheranno (facile!), dovrebbe consentirgli di fare le proprie richieste sapendo di non chiedere la luna agli insegnanti.
Quando sono salita sulla nave e ho incontrato il suo sguardo felice come non lo vedevo da anni, mi ha commossa e fatto sentire dentro una gioia immensa.

Ciliegina sulla torta: anche il fratello più piccolo (non DIS) per solidarietà ha annunciato di odiare la scuola e si è fatto bocciare. G. gli ha detto “sei proprio uno stupido, io sarei volato con un cervello come il tuo...”
Quest'anno la festa è completa: amen.
Un saluto
Tiziana

mercoledì 15 luglio 2009

"LA RITABELLA" I NUMERI SI TRASFORMANO CON I COLORI E LA MATEMATICA DIVENTA PIU' SEMPLICE

Volevo segnalare il sito dove viene spiegata che cos'è e come funziona la RITATABELLA.
Sicuramente i creatori di questo strumento compensativo ed altri ci saranno alla festa il 19 settembre ad Albairate.
Per chi è vicino a Milano sud ovest potranno acquistarla direttamente come altri strumenti compensativi durante la giornata.

BUONA VISIONE

LA RITABELLA

RESOCONTO POWER POINT DR. CROCETTI CORSO MAGGIO 2009

SALVE PER CHI E' INTERESSATO E VUOLE VEDERE QUELLO CHE E' STATO PRESENTATO AL CORSO PER GENITORI, INSEGNANTI TRAMITE L'ASSOCIAZIONE RICREAZIONE METTO QUI A DISPOSIZIONE I POWER POINT DA SCARICARE.
QUI POWER POINT

E QUI

ESPERIENZA DI NAVE ITALIA

ECCO QUI L'ESPERIENZA DI ALCUNI RAGAZZI CHE QUEST'ANNO HANNO POTUTO FARE IL CAMPUS NAVE ITALIA.

QUI L'ARTICOLO NEL BLOG DI ROSSELLA GRENCI

E' stata un'esperienza fantastica!
Erano tutti gasatissimi..........!
Mio figlio in particolare (perchè mio figlio appunto) non lo vedevo così contento e sereno da mesi.
L'incontro con altri ragazzi DSA gli ha aperto gli occhi, anche su quelle che possono essere le sue richieste a scuola.
D'altronde a lui serviva il confronto in modo particolare visto che tutte le lotte fatte a scuola (aiutata tantissimo dall'associazione) non sono servite: è stato bocciato, di nuovo, e proprio perchè hanno fatto leva sulla sua inesistente autostima. Ora affronterà il primo superiore per la terza volta e vi garantisco che ce ne vuole per non mollare tutto.
Grazie comunque all'associazione alla Onlus e a tutti coloro i quali si sono resi disponibili alla riuscita di questa iniziativa così particolare
Tiziana

DOCUMENTI DEL CONVEGNO TARANTO 2009

PER CHI E' INTERESSATO QUI TROVA TUTTO IL PDF CON TUTTI I DOCUMENTI INTERESSANTI DEL CONVEGNO DI TARANTO 2009
SCARICA QUI

lunedì 13 luglio 2009

A SETTEMBRE PUNTO INFO A VIMERCATE

Ecco qui l'articolo dove si parla del nuovo punto info a VIMERCATE
Buona lettura
CLICCA QUI

martedì 7 luglio 2009

DAL 07.07.09 PER TRE GIORNI TRASMISSIONE RADIO 24 SULLA LEGGE DISLESSIA

Vi informo che questa mattina alle ore 6,45 e in replica domani sera alle 20,45 nel corso del programma di Roberto Galullo "Un abuso al giorno toglie il codice d'intorno" si parlerà di dislessia, della legge in discussione alla Camera e dei diritti dei dislessici purtroppo troppo spesso disattesi.
Nel corso di questa prima puntata, del tre programmate, interverrà Roberto come genitore che ha sollevato il problema insieme al senatore Asciutti e anche a Clara(proponitore del ddl in questione).
Mercoledi', agli stessi orari, interverrano tra gli altri le nostre Claudia Cappa e Antonietta Giau.
Giovedi' sarà la volta del Dott. Cesare Porcelli responsabile del Centro di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza dell'ASL di Bari che dovrebbe presentare uno studio sui costi sociali del mancato riconoscimento dei DSA.
Tutti i partecipanti vogliono ringraziare pubblicamente, oltre che il conduttore Roberto Galullo, anche la sua assistente Laura Faggin la quali ci ha dato la possibilità di poter far sentire la nostra voce.

PARTE 1 DEL 07.07.09

PARTE 2 DEL 08.07.09

PARTE TERZA DEL 09.09.07

giovedì 2 luglio 2009

VERSO L'APPROVAZIONE DEFINITIVA PER LA LEGGE SULLA DISLESSIA

CIAO SEMBRA CHE CI SIAMO PER OTTENERE QUESTA LEGGE

SU WWW.TUTTOSCUOLA.COM C'E' QUESTO ARTICOLO CHE COPIO

Verso l'approvazione definitiva della legge sulla dislessia

Dopo l'approvazione all'unanimità da parte del Senato del disegno di legge sulla dislessia, la Camera, in sede di Commissione istruzione, ha affrontato ieri l'esame del testo (C 2459).

Su proposta bipartisan si è convenuto di adottare per i lavori della Commssione il testo integrale già approvato dal Senato e di costituire un comitato ristretto per procedere speditamente all'esame del testo.

La procedura adottata unanimemente fa prevedere tempi molti brevi per l'approvazione definitiva della legge che, in tal caso, potrebbe dispiegare i suoi effetti già dal prossimo anno scolastico.